Ugento: si apre il sipario sul Premio Messapia, il premio da parte dei giovani

Procedono senza sosta e con grande entusiasmo i preparativi per la prima edizione di un evento tutto nuovo nel panorama salentino.
Sabato 24 agosto Torre Mozza, marina di Ugento (Lecce), si aprirà il sipario sul Premio Messapia, una serata-spettacolo di gala che avrà come finalità quella di conferire un premio a persone che si sono distinte nei campi dello spettacolo, della solidarietà, dell’antimafia, dello sport, del sociale, sia a livello territoriale che a livello nazionale o internazionale.
La particolarità dell’evento è quella di essere interamente pensato e organizzato da giovani tra i 16 e i 23 anni che, nell’ambito della ProLoco Beach Junior (costola giovanile della ProLoco Beach di Gemini), hanno individuato le personalità cui assegnare l’onorificenza. L’idea è di creare un evento con cadenza annuale dal cui palcoscenico si possano lanciare messaggi importanti, allo scopo di sensibilizzare a temi come quelli del volontariato, della legalità, dell’educazione. La mission è far conoscere storie, raccontare esperienze e talenti che possano fungere da esempio per la cittadinanza.
L’evento, in corso d’organizzazione da mesi, si prospetta di grande spettacolo: i giovanissimi ragazzi coinvolti accoglieranno premiati ed ospiti, in un alternarsi di momenti istituzionali e di puro varietà. Alle premiazioni difatti si alterneranno esibizioni di canto, di ballo e monologhi recitati, che vedranno i giovani protagonisti assoluti del palcoscenico.
L’organizzazione si riserva di rivelare successivamente i nomi dei premiati.
«Vogliamo creare un evento che funga da risposta a chi dice che abbiamo modelli sbagliati. Premiamo uomini e donne che con le loro storie di coraggio, dedizione, talento o impegno civile ci insegnano, ognuno a proprio modo, qualcosa» è il messaggio che parte chiaro dagli organizzatori.
«Un giorno» afferma il presidente della ProLoco Beach, Oronzo Ricchiuto «ho ricevuto una telefonata da parte di un gruppo di giovani di Ugento e Gemini, che mi prospettavano con molta determinazione di voler portare in scena un grande evento, il Premio Messapia, con l’obiettivo di premiare tutte quelle persone che negli anni si erano distinte a favore del bene comune sotto tutti gli aspetti.
Mi hanno tanto colpito non solo la proposta ma soprattutto la giovane età dei ragazzi in questione, e per questo motivo non ho esitato un attimo a fare loro una contro-proposta: la ProLoco Beach Gemini si sarebbe impegnata per il Premio Messapia a patto che ad occuparsi di tutto fossero esclusivamente i giovani del gruppo. Quest’ultimo, denominato successivamente ProLoco Beach Junior, ha accettato la sfida e da mesi è in contatto con ospiti e tecnici per l’organizzazione della kermesse.
Non mancate al Premio Messapia, perchè potrete constatare con mano cosa sono in grado di realizzare i nostri ragazzi quando gli viene data la fiducia che meritano.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *